Vibhanga
Divisioni

Vibhanga 5: Indriyavibhanga - Analisi delle FacoltÓ

Traduzione in inglese dalla versione Pali di U Thittila, The Book of Analysis, Published by Pali Text Society, 1969.
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti Ŕ consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

5.1. Analisi secondo l’Abhidhamma

Le ventidue facoltÓ sono: la facoltÓ dell’occhio, la facoltÓ dell’orecchio, la facoltÓ del naso, la facoltÓ della lingua, la facoltÓ del corpo, la facoltÓ della mente, la facoltÓ della femminilitÓ, la facoltÓ della mascolinitÓ, la facoltÓ del principio vitale, la facoltÓ del piacere fisico, la facoltÓ del dolore fisico, la facoltÓ del piacere mentale, la facoltÓ del dolore mentale, la facoltÓ dell’indifferenza, la facoltÓ della fede, la facoltÓ dell’energia, la facoltÓ della presenza mentale, la facoltÓ della concentrazione, la facoltÓ della saggezza, la facoltÓ del “Sto conoscendo il non conosciuto”, la facoltÓ della conoscenza, la facoltÓ di colui che ha pienamente compreso.
Cos’Ŕ la facoltÓ dell’occhio? Quell’occhio che, derivato dai quattro grandi elementi essenziali, Ŕ la superficie sensibile, inclusa nel corpo, invisibile, influente; con il quale occhio influente e invisibile (uno) vede, ha visto, vedrÓ o potrebbe vedere l’oggetto visibile e influente; questo Ŕ l’occhio; questa Ŕ la base sensoriale dell’occhio; questa Ŕ la facoltÓ dell’occhio; questo Ŕ un mondo; questa Ŕ una porta; questo Ŕ un oceano; questa Ŕ una luce; questo Ŕ un campo; questa Ŕ una base; questa Ŕ una guida; questa Ŕ una rotta; questa Ŕ la prossima riva; questo Ŕ un villaggio vuoto. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ dell’occhio.
Cos’Ŕ la facoltÓ dell’orecchio? Quell’orecchio che, derivato dai quattro grandi elementi essenziali, Ŕ la superficie sensibile, inclusa nel corpo, invisibile, influente; con il quale orecchio influente e invisibile (uno) sente, ha sentito, sentirÓ o potrÓ sentire l’oggetto udibile, influente e invisibile; questo Ŕ l’orecchio; questa Ŕ la base sensoriale dell’orecchio; questo Ŕ l’elemento dell’orecchio; questa Ŕ la facoltÓ dell’orecchio; questo Ŕ un mondo; questa Ŕ una porta; questo Ŕ un oceano; questa Ŕ una luce; questo Ŕ un campo; questa Ŕ una base; questa Ŕ la prossima riva; questo Ŕ un villaggio vuoto. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ dell’orecchio.
Cos’Ŕ la facoltÓ del naso? Quel naso che, derivato dai quattro grandi elementi essenziali, Ŕ la superficie sensibile, inclusa nel corpo, invisibile, influente; con il quale naso influente e invisibile (uno) odora, ha odorato, odorerÓ o potrÓ odorare l’oggetto olfattivo, influente e invisibile; questo Ŕ il naso; questa Ŕ la base sensoriale del naso; questo Ŕ l’elemento del naso; questa Ŕ la facoltÓ del naso; questo Ŕ un mondo; questa Ŕ una porta; questo Ŕ un oceano; questa Ŕ una luce; questo Ŕ un campo; questa Ŕ una base; questa Ŕ la prossima riva; questo Ŕ un villaggio vuoto. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del naso.
Cos’Ŕ la facoltÓ della lingua? Quella lingua che, derivata dai quattro grandi elementi essenziali, Ŕ la superficie sensibile, inclusa nel corpo, invisibile, influente; con la cui lingua influente e invisibile (uno) assapora, ha assaporato, assaporerÓ o potrÓ assaporare l’oggetto gustativo, influente e invisibile; questa Ŕ la lingua; questa Ŕ la base sensoriale della lingua; questo Ŕ l’elemento della lingua; questa Ŕ la facoltÓ della lingua; questo Ŕ un mondo; questa Ŕ una porta; questo Ŕ un oceano; questa Ŕ una luce; questo Ŕ un campo; questa Ŕ una base; questa Ŕ la prossima riva; questo Ŕ un villaggio vuoto. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ della lingua.
Cos’Ŕ la facoltÓ del corpo? Quel corpo che, derivato dai quattro grandi elementi essenziali, Ŕ la superficie sensibile, inclusa nel corpo, invisibile, influente; con il quale corpo influente e invisibile (uno) tocca, ha toccato, toccherÓ o potrÓ toccare l’oggetto tangibile, influente e invisibile; questo Ŕ il corpo; questa Ŕ la base sensoriale del corpo; questo Ŕ l’elemento del corpo; questa Ŕ la facoltÓ del corpo; questo Ŕ un mondo; questa Ŕ una porta; questo Ŕ un oceano; questa Ŕ una luce; questo Ŕ un campo; questa Ŕ una base; questa Ŕ la prossima riva; questo Ŕ un villaggio vuoto. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del corpo.
Cos’Ŕ la facoltÓ della mente? Il controllare la facoltÓ della mente per mezzo della singola divisione: ╚ associata al contatto. La facoltÓ della mente per mezzo della duplice divisione: ╚ accompagnata da radice; non Ŕ accompagnata da radice. La facoltÓ della mente per mezzo della triplice divisione: ╚ efficace; Ŕ inefficace. La facoltÓ della mente per mezzo della quadruplice divisione: ╚ caratteristica del piano del desiderio; Ŕ caratteristica del piano della materia; Ŕ caratteristica del piano immateriale; Ŕ ultramondana. La facoltÓ della mente per mezzo della quintuplice divisione: ╚ associata alla facoltÓ del piacere fisico; Ŕ associata alla facoltÓ del dolore fisico; Ŕ associata alla facoltÓ del piacere mentale; Ŕ associata alla facoltÓ del dolore mentale; Ŕ associata alla facoltÓ dell’indifferenza. La facoltÓ della mente per mezzo della sestuplice divisione: Coscienza visiva, sensi intermedi, coscienza mentale. Cosý Ŕ la facoltÓ della mente per mezzo della sestuplice divisione. La facoltÓ della mente per mezzo della settuplice divisione: coscienza visiva, sensi intermedi, coscienza fisica; elemento mentale; elemento della coscienza mentale. Cosý Ŕ la facoltÓ per mezzo della settuplice divisione: coscienza visiva; sensi intermedi; coscienza fisica; elemento mentale; elemento della coscienza mentale. Cosý Ŕ la facoltÓ della mente per mezzo della settuplice divisione. La facoltÓ della mente per mezzo della ottuplice divisione: coscienza visiva; sensi intermedi; coscienza fisica accompagnata da piacere e accompagnata da dolore; elemento mentale; elemento della coscienza mentale. Cosý Ŕ la facoltÓ della mente pre mezzo della ottuplice divisione. La facoltÓ della mente per mezzo della nonuplice divisione: coscienza visiva; sensi intermedi; coscienza fisica; elemento mentale; elemento della coscienza mentale efficace, inefficace e neutro. Cosý Ŕ la facoltÓ della mente per mezzo della nonuplice divisione. La facoltÓ della mente per mezzo della decuplice divisione: coscienza visiva; sensi intermedi, coscienza fisica accompagnata da piacere, accompagnata da dolore; elemento mentale; elemento della coscienza mentale efficace, inefficace e neutro. Cosý Ŕ la facoltÓ della mente per mezzo della decuplice divisione. … Cosý Ŕ la facoltÓ della mente per mezzo della molteplice divisione. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ della mente.

Cos’Ŕ la facoltÓ della femminilitÓ? Ci˛ che Ŕ femminile, femminile nell’aspetto, femminile nelle caratteristiche, nella funzione, nel portamento, femminile come condizione e modo di essere. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ della femminilitÓ.
Cos’Ŕ la facoltÓ della mascolinitÓ? Ci˛ che Ŕ maschile, maschile nell’aspetto, maschile nelle caratteristiche, nella funzione, nel portamento, maschile come condizione e modo di essere. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ della mascolinitÓ.
Cos’Ŕ la facoltÓ del principio vitale materiale? La facoltÓ del principio vitale per mezzo della duplice divisione: la facoltÓ del principio vitale materiale; la facoltÓ del principio vitale immateriale.
Cos’Ŕ la facoltÓ del principio vitale materiale? Tutto ci˛ che in queste realtÓ materiali Ŕ vita, stabilitÓ, divenire, sostentamento, progresso, crescita, conservazione, principio vitale, facoltÓ del principio vitale. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del principio vitale materiale.
Cos’Ŕ la facoltÓ vitale immateriale? Tutto ci˛ che in questi dramma immateriali Ŕ vita, stabilitÓ, divenire, sostentamento, progresso, crescita, conservazione, principio vitale, facoltÓ del principio vitale. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del principio vitale immateriale.
Cos’Ŕ la facoltÓ del piacere? Tutto ci˛ che Ŕ benessere fisico; piacere fisico; esperienza benefica e piacevole nata dal contatto fisico; sensazione piacevole nata dal contatto fisico. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del piacere.
Cos’Ŕ la facoltÓ del dolore? Tutto ci˛ che Ŕ disagio fisico; dolore fisico; esperienza dolorosa nata dal contatto fisico; sensazione dolorosa nata dal contatto fisico. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del dolore fisico.
Cos’Ŕ la facoltÓ del piacere mentale? Tutto ci˛ che Ŕ benessere mentale; esperienza piacevole nata dal contatto mentale; sensazione piacevole nata dal contatto mentale. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del piacere mentale.
Cos’Ŕ la facoltÓ del dolore mentale? Tutto ci˛ che Ŕ disagio mentale; dolore mentale; esperienza dolorosa nata dal contatto fisico; sensazione dolorosa nata dal contatto mentale. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del dolore mentale.
Cos’Ŕ la facoltÓ dell’indifferenza? Tutto ci˛ che Ŕ nÚ disagio mentale nÚ benessere mentale; nÚ esperienza piacevole nÚ esperienza dolorosa nata dal contatto mentale; nÚ sensazione piacevole nÚ sensazione dolorosa nata dal contatto mentale. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ dell’indifferenza.  
Cos’Ŕ la facoltÓ della fede? Tutto ci˛ che Ŕ fede, avere fede, credo, fede implicita, fiducia, facoltÓ della fede, potere della fede. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ della fede.
Cos’Ŕ la facoltÓ dell’energia? Tutto ci˛ che Ŕ il sorgere dell’energia mentale, fatica, sforzo, aspirazione, zelo, perseveranza, vigore, stabilitÓ, sforzo risoluto, forza di volontÓ, compito eseguito e compiuto, facoltÓ dell’energia, potere dell’energia. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ dell’energia.
Cos’Ŕ la facoltÓ della presenza mentale? Tutto ci˛ che Ŕ presenza mentale, costante consapevolezza, ricordo, essere mentalmente presenti, atto del ricordare, concentrazione mentale, non superficialitÓ, non dimenticanza, facoltÓ della presenza mentale, potere della presenza mentale, retta presenza mentale. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ della presenza mentale.
Cos’Ŕ la facoltÓ della concentrazione? Tutto ci˛ che Ŕ stabilitÓ, fermezza, stabilitÓ della coscienza; non distrazione, non disattenzione, imperturbabilitÓ mentale, calma, facoltÓ della concentrazione, potere della concentrazione, retta concentrazione. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ della concentrazione.
Cos’Ŕ la facoltÓ della saggezza? Tutto ci˛ che Ŕ saggezza, conoscenza, assenza di ignoranza, vera analisi, retta visione. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ della saggezza.
Cos’Ŕ la facoltÓ del risveglio iniziale? Tutto ci˛ che Ŕ per la realizzazione di quei dramma non conosciuti, non compresi, non raggiunti, non percepiti, non realizzati, saggezza, conoscenza, assenza di ignoranza, vera analisi, retta visione, fattore del risveglio della visione profonda, componente del sentiero, incluso nel sentiero. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del risveglio iniziale.
Cos’Ŕ la facoltÓ del risveglio intermedio? Tutto ci˛ che Ŕ per la realizzazione di quei dramma non conosciuti, non compresi, non raggiunti, non percepiti, non realizzati, saggezza, conoscenza, assenza di ignoranza, vera analisi, retta visione, fattore del risveglio della visione profonda, componente del sentiero, incluso nel sentiero. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del risveglio intermedio.
Cos’Ŕ la facoltÓ del risveglio finale? Tutto ci˛ che Ŕ per la realizzazione di quei dramma non conosciuti, non compresi, non raggiunti, non percepiti, non realizzati, saggezza, conoscenza, assenza di ignoranza, vera analisi, retta visione, fattore del risveglio della visione profonda, componente del sentiero, incluso nel sentiero. Questa Ŕ chiamata la facoltÓ del risveglio finale.

Qui termina l’Analisi secondo l’Abhidhamma.