Vibhanga
Divisioni

Vibhanga 18: Dhammahadayavibhanga - Analisi dell’Essenza del Dhamma (Vb 18.9)

18.9. La Sezione dei Dhamma Visti, Sentiti, ecc.

Dei cinque aggregati quanti sono visti; quanti sentiti, quanti pensati; quanti conosciuti. Quanti sono non visti, non sentiti, non pensati, non conosciuti. Sezione intermedia (vedi Vibhanga 18.2.1). Dei sette tipi di coscienza quanti sono visti; quanti sentiti; quanti pensati; quanti conosciuti. Quanti sono non visti, non sentiti, non pensati, non conosciuti?

L’aggregato della forma a volte è visto; a volte è sentito; a volte è pensato; a volte è conosciuto. A volte non è visto; a volte non è sentito; a volte non è pensato; a volte non è conosciuto.

La base sensoriale visibile è vista, non sentita, non pensata, è conosciuta. La base sensoriale udibile non è vista, è sentita, non pensata, è conosciuta. La base sensoriale olfattiva, gustativa e tangibile non sono viste, non sono sentite, sono pensate, sono conosciute.

L’elemento visibile è visto, non sentito, non pensato, è conosciuto. L’elemento udibile non è visto, è sentito, non pensato, è conosciuto. L’elemento olfattivo, gustativo e tangibile  non sono visti, non sono sentiti, sono pensati, sono conosciuti.

Tre verità non sono viste, non sono sentite, non sono pensate, sono conosciute. La verità della sofferenza a volte è vista; a volte è sentita; a volte è pensata; a volte è conosciuta; a volte non è vista, non è sentita, non è pensata, è conosciuta.
Ventidue facoltà non sono viste, non sono sentite, non sono pensate, sono conosciute. Nove radici non sono viste, non sono sentite, non sono pensate, sono conosciute. Quattro nutrienti non sono visti, non sono sentiti, non sono pensati, sono conosciuti.

Sette tipi di contatto non sono visti, non sono sentiti, non sono pensati, sono conosciuti. Sette tipi di sensazione, di percezione, di formazione mentale, di coscienza non sono visti, non sono sentiti, non sono pensati, sono conosciuti.

Traduzione in inglese dalla versione Pali di U Thittila, The Book of Analysis, Published by Pali Text Society, 1969. Tradotto in italiano da Enzo Alfano.