Vibhanga
Divisioni

Vibhanga 16: ānavibhanga - Analisi della Conoscenza (Vb 16.1)

Traduzione in inglese dalla versione Pali di U Thittila, The Book of Analysis, Published by Pali Text Society, 1969
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

Vibhanga 16.1. Sommario della Divisione Singola

La base della conoscenza tramite la singola divisione: i cinque tipi di coscienza sensoriale non sono radici; non sono accompagnati da radici; non sono associati a radici; sono con causa; sono condizionati; non sono materiali; sono mondani; sono oggetto di contaminazioni; sono oggetto delle catene; sono oggetto di legami; sono oggetto dei flussi; sono oggetto di legami; sono oggetto degli ostacoli; sono oggetto delle perversioni; sono oggetto dell’attaccamento; sono oggetto delle corruzioni; non sono n-positivi-n-negativi; hanno oggetti; non sono formazioni mentali; sono effetti; sono con attaccamento (alla brama e a false visioni), sono oggetti degli attaccamenti; non sono corrotti, sono oggetti delle corruzioni; non sono "accompagnati da applicazione iniziale, da applicazione sostenuta"; non sono "senza applicazione iniziale, solo con applicazione sostenuta"; sono senza applicazione iniziale, senza applicazione sostenuta; non sono accompagnati da estasi; non devono essere abbandonati dal primo sentiero o dai successivi; non hanno radici da essere abbandonate dal primo sentiero o dai successivi; non sono n cumulativi n dispersivi del ciclo di nascita e morte; non sono n dei sette stadi ultramondani n dello stadio finale ultramondano; sono inferiori; sono tipici del piano del desiderio; non sono tipici del piano della forma; non tipici del piano immateriale; sono mondani; non sono ultramondani; non sono tempo fisso effettivo; non tendono alla liberazione.

(I cinque tipi di coscienza sensoriale) Sorgono basi sensoriali; sorgono oggetti; hanno basi sensoriali pre-esistenti; hanno oggetti pre-esistenti; hanno basi sensoriali interne; hanno oggetti esterni; hanno basi sensoriali non-dissolte; hanno oggetti non-dissolti; hanno basi sensoriali differenti; hanno oggetti differenti; non sperimentano l’oggetto fra di loro; non sorgono senza avviso; non sorgono senza attenzione; non sorgono consecutivamente e simultaneamente; non sorgono subito uno dopo l’altro.

I cinque tipi di coscienza sensoriale non sono cognitivi; dai cinque tipi di coscienza sensoriale non si discrimina nessuno stato che non sia la semplice entrata dell’oggetto; anche subito dopo seguendo i cinque tipi di coscienza sensoriale non si discrimina nessuno stato; dai cinque tipi di coscienza sensoriale non si crea nessuna posizione; anche subito dopo seguendo i cinque tipi di coscienza sensoriale non si crea nessuna posizione; dai cinque tipi di coscienza sensoriale non si stabilisce nessuna azione fisica e verbale; si stabilisce nessuna azione fisica e verbale; dai cinque tipi di coscienza sensoriale non si effettua nessuno stato positivo o negativo; anche subito dopo seguendo i cinque tipi di coscienza sensoriale non si effettua nessuno stato positivo o negativo; dai cinque tipi di coscienza sensoriale non si raggiunge e non si emerge dalla samadhi; anche subito dopo seguendo i cinque tipi di coscienza sensoriale non si raggiunge e non si emerge dalla samadhi; dai cinque tipi di coscienza sensoriale non si trapassa e non si rinasce; anche subito dopo seguendo i cinque tipi di coscienza sensoriale non si trapassa e non si rinasce; dai cinque tipi di coscienza sensoriale non si dorme, non si ci sveglia, non si sogna; anche subito dopo seguendo i cinque tipi di coscienza sensoriale non si dorme, non si ci sveglia, non si sogna; la spiegazione della vera natura delle basi della conoscenza la saggezza. Cos la base della conoscenza tramite la singola divisione.