Dhammasangani
Classificazione delle realtà

Dhammasangani 2.1.8: Lokuttaravipaka-pathamamaggavipaka - Nel sentiero dell’Ultramondano

Traduzione in Inglese dalla versione Pâli di Caroline A.F. Rhys Davids, A Buddhist Manual of Psychological Ethics, (Compendium of States or Phenomena), Oriental Translation Fund (New Series), Vol. xii, London, Royal Asiatic Society, 1900.
Tradotto in italiano da Enzo Alfano.
La diffusione dei testi tradotti è consentita in qualsiasi modo tranne che a fini di lucro.

2.1 Sorgere della Mente
2.1.8. Nel sentiero dell’Ultramondano

1. Il Primo Sentiero

(i) Estasi meditativa

I Quattro Modi di Avanzamento nella Purificazione

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un progresso continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana, … (continua come in §277) … con progresso difficile ed intuizione inerte – allora vi è contatto … equanimità. Ora questi … sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento doloroso ed intuizione inerte, che è Vuoto – allora vi è contatto … la facoltà della perfetta conoscenza … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana, … (continua come in §277) … con avanzamento difficile ed intuizione inerte – allora vi è contatto … equanimità. Ora questi … sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento doloroso ed intuizione inerte, che è Senza Impronta … (come prima)

[o]

che è Senza Brama – allora vi è contatto … la facoltà della perfetta conoscenza … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, avendo acquietato l’idea razionale e il pensiero discorsivo, entra e dimora nel Secondo Jhana …

• [o] … nel Terzo Jhana …
• [o] … nel Quarto Jhana …
• [o] … (continua allo stesso modo per il quintuplice Jhana) … con avanzamento doloroso e intuizione inerte, quindi ciò costituisce un buon karma.

Invece quando, come risultato di questo o di quel Jhana corrispondente, il Jhana è raggiunto con avanzamento doloroso ed un’intenzione inerte,

• e che è Vuoto,
• Senza Impronta,
• [o] Senza Brama,

allora il contatto … l’equanimità che in lui sorgono – questi … sono stati indeterminati.

Vengono ripetute le due sezioni precedenti, sostituendo in ordine i tre rimanenti Modi di Avanzamento: “avanzamento doloroso, ma intuizione rapida”, “avanzamento facile, ma intuizione inerte” e “avanzamento facile e intuizione rapida” (§§176–180).

(ii.) La Nozione di Vacuità applicata alla Purificazione

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana, … che è Vuoto – allora vi è contatto … equanimità. Ora questi … sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … che è Vuoto …

[o] che è Senza Impronta …
[o] che è Senza Brama – allora vi è contatto … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Si ripete per ognuno dei rimanenti Jhana nel Quadruplice Sistema, e per tutti i Jhana nel Quintuplice Sistema.

(iii.) I Quattro Modi di Avanzamento relativi alla Nozione di Vacuità

Il Primo Modo

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana, … con avanzamento doloroso e intuizione inerte,

• che è Vuoto,

allora vi è contatto … equanimità. Ora questi … sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento doloroso e intuizione inerte,

• che è Vuoto …
• …[o] che è Senza impronta …
• … [o] che è Senza Brama,

allora vi è contatto … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Si ripete per tutti i rimanenti Jhana nel Quadruplice Sistema, e per tutti i Jhana nel Quintuplice Sistema.

Il Secondo, Terzo e Quarto Modo

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana, …

• — avanzamento doloroso, ma intuizione rapida,
• e che è Vuoto …
• — avanzamento facile, ma intuizione inerte
• e che è Vuoto …
• — avanzamento facile e intuizione rapida,
• e che è Vuoto …

Si ripete sostituendo i rimanenti Jhana con ognuno dei tre Modi;

… quindi questi formano buon karma.

Ma quando, come risultato [di questo o di quel Jhana in ognuno dei tre Modi], egli entra e dimora rispettivamente in ogni Jhana, che vi è in ognuno dei tre Modi,

• che è Vuoto …
• …[o] che è Senza impronta …
• … [o] che è Senza Brama,

allora vi è contatto … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

(iv) L’Assenza di Brama applicata alla Purificazione

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana …

• che è Senza Brama,

allora vi è contatto … equanimità. Ora questi … sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana …

• … che è Senza Brama …
• … [o] che è Senza Impronta …
• … [o] che è Vuoto,

allora vi è contatto … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Si ripete per tutti i rimanenti Jhana nel Quadruplice Sistema, e per tutti i Jhana nel Quintuplice Sistema.

(v) I Quattro modi di Avanzamento in connessione con l’Assenza di Brama

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento difficile e intuizione inerte,

• che è Senza Brama,

allora vi è contatto … equanimità. Ora questi sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento difficile e intuizione inerte,

• … e che è Senza Brama …
• … [o] che è Senza Impronta …
• … [o] che è Vuoto,

allora vi è contatto … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, libero dall’idea razionale e dal pensiero discorsivo, entra e dimora nel Secondo Jhana, o in uno dei rimanenti Jhana, sia del Quadruplice sia del Quintuplice con avanzamento difficile e intuizione inerte,

• e che Senza Brama,

quindi ciò forma un buon karma.

Ma quando, come risultato di questo o di quel Jhana corrispondente, ottenuto con avanzamento difficile e intuizione inerte,

• … e che è Senza Brama …
• … [o] che è Senza Impronta …
• … [o] che è Vuoto,

allora vi è contatto … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Il Secondo, il Terzo e il Quarto Modo vengono sostituiti a loro volta come in §518.

2–20. I Rimanenti Diciannove Grandi Metodi

Quali stati sono indeterminati?

Seguono i diciannove concetti, ognuno dei quali può sostituire “il Jhana Ultramondano” nelle esercitazioni precedenti (§§505–528), l’esercitazione cui sono effettivamente applicati in questo paragrafo sono i "Modi di avanzamento nella Purificazione ' espressi in §§505-509. Questi diciannove concetti sono enumerati in §358.

(vi) I Modi di Avanzamento nella Purificazione connessi con la Dominante Influenza del Desiderio

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento difficile e intuizione inerte e con la dominante influenza del Desiderio - allora vi è contatto … equanimità. Ora questi … sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento difficile e intuizione inerte,

• - che è Vuoto …
• … [o] che è Senza Impronta …
• … [o] che è Senza Brama,
e con la dominante influenza del Desiderio - allora vi è contatto … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Si ripete in ognuno dei rimanenti Jhana in entrambi i sistemi.

Si ripete in ognuno dei tre rimanenti “Modi di Avanzamento” applicato ad ogni Jhana.

(vii.) La Nozione di Vacuità applicata alla Purificazione e connessa con il Desiderio come Influenza Dominante

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … che è Vuoto, e con la dominante influenza del Desiderio - allora vi è contatto … equanimità. Ora questi … sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana …

• - che è Vuoto …
• … [o] che è Senza Impronta …
• … [o] che è Senza Brama,
e con la dominante influenza del Desiderio - allora vi è contatto … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Si ripete in ognuno dei rimanenti Jhana in entrambi i sistemi.

(viii)

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa), per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento difficile e intuizione inerte, che è Vuoto, e con la dominante influenza del Desiderio - allora vi è contatto … equanimità. Ora questi … sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento difficile e intuizione inerte,

• - che è Vuoto …
• … [o] che è Senza Impronta …
• … [o] che è Senza Brama,
e con la dominante influenza del Desiderio - allora vi è contatto … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Si ripete in ognuno dei rimanenti Jhana in entrambi i sistemi.

Si ripete in ognuno dei tre rimanenti “Modi di Avanzamento” applicato ad ogni Jhana.

(ix)

Questo gruppo è identico al gruppo vii, [§§534–537], solo che il concetto di Senza Brama sostituisce il concetto di Vuoto, e viceversa.

(x)

Identico al gruppo viii, [§§538–542], solo che il concetto di Senza Brama sostituisce il concetto di Vuoto, e viceversa.

2–20. I Rimanenti Diciannove Grandi Metodi

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Sentiero Ultramondano, l’Avanzamento nella Consapevolezza verso l’Ultramondano, il Sistema degli Otto Sforzi verso l’Ultramondano, ecc. [continua come in §358, “Pensiero relativo all’Ultramondano”] per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Primo Stadio, abbandona le varie teorie e opinioni, e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento difficile e intuizione inerte, e con la dominante influenza del Desiderio – allora vi è contatto … equanimità. Ora questi … sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento difficile e intuizione inerte, che è

• Vuoto,
• o Senza Impronta …
• o Senza Brama,

e con la dominante influenza del

• Desiderio
• o dell’Energia,
• o di un Pensiero,
• o dell’Investigazione,

allora vi è contatto … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Qui termina il Quadruplice Sistema del Jhana.

2–4. I Rimanenti Tre Sentieri

Cf. §§362–364a.

Quali stati sono indeterminati?

Quando egli coltiva il Jhana Ultramondano (l’estasi meditativa) per cui vi è un avanzamento continuo e costante per ottenere la distruzione della rinascita, e una volta raggiunto il Secondo Stadio, egli riduce la forza delle passioni sensuali e della malvagità …
[o] una volta raggiunto il Terzo Stadio, abbandona l’intero residuo delle passioni sensuali e della malvagità …
[o] una volta raggiunto il Quarto Stadio, abbandona totalmente e completamente tutta la brama per la Forma (o Materia), tutta la brama per il Senza Forma (o Immateriale), ogni concetto, ogni angoscia ed ignoranza - e in questo modo, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento difficile e intuizione inerte, allora vi è contatto … la facoltà della perfetta conoscenza … equanimità. Ora questi … sono stati positivi.

Ma quando, come risultato di questo proprio Jhana che si è creato, coltivato nella ricerca dell’Ultramondano, egli, distaccato dai desideri sensuali, distaccato da idee nocive, entra e dimora nel Primo Jhana … con avanzamento difficile ed intuizione inerte, che è Vuoto – allora vi è contatto … la facoltà della perfetta conoscenza … equanimità. E questi … sono stati indeterminati.

Domanda e risposta sul “contatto” come sopra, passim.

Cos’è la facoltà della perfetta conoscenza in quella circostanza?

La retta conoscenza, la scienza, la comprensione delle dottrine la cui conoscenza è perfetta, la loro ricerca, lo studio, la ricerca del Dhamma; discernimento, discriminazione, distinzione; erudizione, apprendimento, acume; critica, riflessione, analisi; mente aperta, sagacità, guida; visione profonda, intelligenza, incitamento; saggezza come facoltà e potere; saggezza come una spada, saggezza come apice, come luce, come gloria, come splendore, come pietra preziosa; l’assenza di pigrizia, la ricerca della Verità, retta visione, la ricerca del Dhamma come fattore del Grande Risveglio; un componente del Sentiero, incluso nel Sentiero – questa è la facoltà della perfetta conoscenza presente in quella circostanza.

Questi – o altri stati immateriali, casualmente indotti in quella circostanza – sono stati indeterminati.

Qui termina il Quadruplice Sistema del Jhana.